venerdì 7 maggio 2010

Si alzano i Tony

Ieri sera è andato in onda a "Parla con me" un bel monologo di Ascanio Celestini: per chi non lo avesse visto è qui sotto.


Oggi il primo ministro Berlusconi durante il Consiglio dei Ministri, invece di affrontare i temi della crisi economica che sta facendo rotolare il mondo appresso alla Grecia, o cercare una soluzione alla disoccupazione o anche solo di comunicare chi sarà il sostituto del ministro dimissionario Scajola, ha ritenuto opportuno manifestare la propria incazzata incredulità per l'aggressione "divertita" di Ascanio ai danni del governo.

Di questo governo?

Nel monologo si parla di mafiosi e corrotti che governano un Paese spartendosi il potere e legiferando "pro domo" loro sotto gli occhi di una opposizione snob e debosciata: mica dell'Italia.

Ci sono forse dei mafiosi e dei corrotti in questo governo che - dunque - potrebbero indurre a pensare che Celestini si riferisse all'attuale formazione?

Se così fosse, l'incazzatura del premier avrebbe un po' più senso, ma avrebbe ben poco da ridire sulla rappresentazione fatta nel monologo di un paese governato da mafiosi e corruttori.

Se nel governo i mafiosi e i corruttori non ci fossero, allora non vedo il motivo di una esternazione così inviperita per un brano di EVIDENTE finzione, che descrive una classe politica di pura invenzione.

Cavalier Berlusconi: come mai le è sembrato che parlasse di lei quel bravo giovanotto con la barba?

C'è qualcosa che dovremmo sapere?

5 commenti:

PERCVLATOR ha detto...

Eh si, dovremmo sapere le sentenze Dell'Utri e Mills, ad esempio. Comunque credo che il nostro luminoso Premier volesse ancora una volta ricordare agli italiani quanto sia sbagliato, dal suo punto di vista, parlare di mafia e di corruzione: lo aveva già detto a Saviano, basta parlare di questa benedetta mafia, che figura ci fa il paese? A parlar troppo di questi argomenti la gente si deprime, mentre serve ottimismo, unica vera soluzione per ogni probelma, ivi compresa naturalmente la crisi economica.E infatti ora il governo si appresta a varare la legge sulle intercettazioni telefoniche, che finalmente impedirà a certi giornalisti menagrami di scoraggiare i connazionali raccontando sempre le solite tristi storie di mafiosi e corruttori, anzichè parlare dell'Orsetto Knutt, della prova costume e dei campionati nazionali di cappuccino, come invece fanno disciplinatamente al Tg1.

PERCVLATOR ha detto...

Ciao Frankie, una domanda: Beppe Grillo ha appena annunciato che vuole fare un evento chiamato "Woodstock 5 stelle" (http://www.beppegrillo.it/2010/07/oggi_ho_bisogno.html#comments), ma che molti degli artisti che ha chiamato gli hanno detto di no. Volevo solo sapere se ha invitato anche te.

® ha detto...

No, non mi ha invitato.

circle ha detto...

Ciao Frankie! come va?
sono Nicola ci siamo conosciuti ieri a Cernobbio. Sono l'amico di Peppe e mi farebbe piacere restare in contatto! solo questo, per ora..

ci sentiamo presto!
un abbraccio,
n

Snail Hand Serrati ha detto...

Cia Frankie. Ieri ero al MOA insieme a Fabio Treves, cioè: sono arrivato lì in macchina insieme a lui, poi lui è entrato nella villa e io da povero sfigato sono rimasto fuori. LA moglie di Fabio vi ha scattato una foto insieme, lui vorebbe fartela avere. Hai una mail al quale posso inviarla?
Grazie!